Il diritto d’autore incontra il cinema: Leonard Nimoy e il suo alter ego Mr Spock: qualcosa che non sapevamo della sua carriera

Il diritto d’autore incontra il cinema. Leonard Nimoy e il suo alter ego Mr Spock: qualcosa che non sapevamo della sua carriera


Il diritto d'autore incontra il cinema


Leonard Nimoy lascia un’eredità non solo come attore ma anche come insegnante e filantropo, amante della scienza e della logica, qualità che infuse a supporto del suo alter-ego, Mr. Spock di “Star Trek”.

Ma chi sapeva che Nimoy una volta possedeva un negozio di animali a Canoga Park? O che ha collaborato con Vic Morrow nel 1962 per la produzione di un film indipendente basato sulla commedia di Jean Genet Deathwatch? O che ha prodotto e narrato uno speciale TV: Se la mente è libera, in onda solo a Chicago per raccogliere i fondi per il liceo della città?

Ecco alcune curiosità che avreste voluto sapere sulla vita di Nimoy e sul suo lavoro (altre le potrete leggere nell’articolo di Variety dal quale ho estrapolato le notizie sulla vita dell’attore).

La prima apparizione di Leonard Nemoy è del 17 Ottobre 1950, quando l’attore si unisce al cast del film indipendente di serie C Queen for a Day, tratto dall’omonimo programma radiofonico poi trasferito in TV.

Nimoy ha anche partecipato, nel 1952, ad un altro film indipendente di serie C, Kid Monk Baroni, in cui interpreta un teppista della Little Italy che vorrebbe diventare boxer. Seguiranno altre partecipazioni in The Brain Eaters, Zombies of the Stratosphere e Them!

Verso la fine degli anni ’50 e i primi anni ’60, Nimoy prende parte a TV Westerns e serie drammatiche per la televisione. Il suo agente fu molto scaltro quando lo propose come ospite in un episodio di Wagon Train, precursore delle serie tv epiche di fantascienza che sarebbero seguite quali Star Trek e Wagon Train’ to the stars.

Nel 1962, Nimoy e Vic Morrow, furono protagonisti della serie televisiva Combat. Abbinata alla serie c’era un’opzione per i diritti cinematografici sull’opera teatrale di Jean Genet Deathwatch. Il film, basato sull’opera teatrale, è la storia di due detenuti uomini in lotta per gli affetti di un terzo detenuto.

Per Nimoy e per Morrow, che e’ anche regista, il progetto diviene un’odissea di 6 anni e di 125 mila dollari. Paul Mazursky e Michael Forrest sono co-protagonisti con Nimoy e Gavin MacLeod ha un piccolo ruolo. Nimoy e Morrow affrontano l’indifferenza da parte dei distributori. La “coppia” decide infine di prenotare la proiezione in teatri selezionati partendo da San Francisco nel 1966, con una distribuzione limitata della Beverly Pictures nel 1968.

Durante questo periodo, Nimoy si afferma come un insegnante lavorando nel proprio teatro a Los Angeles. Fra i suoi studenti il cantante Bobby Vee .

Il destino cambia per Nimoy nel novembre del 1965, insieme a quello di Majel Barrett, meglio conosciuta per il ruolo dell’infermiera, Christine Chapel, nella nota serie.

Entrambi infatti avevano firmato per la puntata pilota (il secondo tentativo, dopo che il primo era stato respinto dalla NBC) di un certo “hourlong color science fiction adventure series” per la NBC e Desilu.

In quel periodo Nimoy è co-protagonista con Juliet Prowse nella produzione teatrale di Irma La Douce al Valley Musical Theater.

Prima della fine della prima stagione di Star Trek Nimoy sottoscrive un contratto discografico con la Dot Records. L’8 marzo, 1967 Nimoy sta lavorando per “migliorare il suono della sua chitarra” . Il suo primo album, Mr. Spock Presents Music From Outer Space, viene pubblicato un mese dopo. Le recensioni descrivono la sua voce come pleasantly rugged (“piacevolmente robusta”).

La musica per Nimoy e’ una trovata promozionale. L’attore partecipa in veste di musicista a fiere statali, suona nei parchi di divertimento, appare nelle televisioni locali. “You name it, he did it”, Nimoy e’ il primo ospite in programmi di musica di breve durata: al Malibu U, ospitato da Rick Nelson per ABC e all’Happenings ’68, la serie di Dick Clark.

I Rockefeller devono essere stati fan di Star Trek. Durante un tour promozionale nei grandi magazzini di New York, nel mese di agosto del 1967, Nimoy viene trasportato ad Albany in elicottero per fare colazione con il governatore Nelson Rockefeller e i suoi figli.

Nimoy deve aver avuto chiaramente un problema nel dire “no” alle cause meritevoli.

Alla fine del 1960 e nei primi anni ’70 ha attraversato il paese per telethon locali legati alla United Cerebral Palsey, alla March of Dimes, al Variety Club e altre organizzazioni in zone lontane come Charlotte, NC, Steubenville, Ohio, Miami, Seattle, Buffalo, Vancouver e West Virginia, per citarne alcune.

Nel maggio del 1968, dopo l’assassinio di Martin Luther King Jr. e i disordini che ne seguono nelle principali città, Nimoy è in prima linea insieme a Jack Lemmon, Bill Cosby, Barbra Streisand e altri per ottenere il sostegno di Hollywood nella Conferenza del Southern Christian Leadership e nella campagna di raccolta cibo per “The Poor People’s Campaign.”

Nel marzo 1969, la NBC spinge affinchè Nimoy acetti di recitare in uno spinoff incentrato su Spock, ma l’attore boccia.

Nel luglio dello stesso anno, Nimoy si dedica ai cani. Apre il “Pet Pad di Leonard Nimoy” in Canoga Park.

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Diritto d'Autore e Copyright. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

🎓Sono l'avvocato dei creativi: li aiuto a lavorare liberamente sentendosi protetti dalla legge

Site Footer