Plagio o imitazione creativa? Le nuove forme di originalità in era digitale per essere al passo coi tempi

Copiare gli altri

Plagio o imitazione creativa? Nell’era digitale la velocità è tutto e, vista la molteplicità e la fruibilità on line delle idee creative, è diventato molto facile appropriarsi delle intuizioni altrui e molto difficile dimostrare se chi si è reso colpevole l’ha fatto volontariamente oppure non é  stato neanche ispirato.

Il mondo della pubblicità non è estraneo a questo tipo di vicende e imitazioni.

Una pubblicità si deve saldare in modo originale e coerente con il prodotto che deve promuovere. Anche se questo legame dovrebbe essere unico e creato appositamente caso per caso, può capitare di trovarsi di fronte a spot che usano gli stessi mezzi creativi o gli stessi espedienti narrativi per fare pubblicità a prodotti diversi, magari a distanza di tempo.

Sara Assicurazione.

Per il 2015 Sara Assicurazioni ha deciso di promuove i suoi prodotti con una campagna pubblicitaria firmata Inception srl, una giovane società di produzione audiovisiva con sede e creativi romani. Il budget  a disposizione è molto ridotto e si decide di distribuire lo spot solo via web. Sarà compito della Inception anche la distribuzione e il piazzamento on line dello pubblicità.  Sara Assicurazione lascia ampia libertà alla creatività dei registi che dimostrano grande senso ironico e spirito di adattamento. Viene cosi realizzato un video molto originale, ispirato da una vena comica, ben girato e azzeccato anche nella scelta delle musiche.

Lo Spot.

Inception sceglie per la promozione del prodotto di Sara un attore datato, ma solo per professionalità, antico nei modi e molto anni ’70. Enrico Chirico interpreta un sessantottino che passeggia con il pantalone a zampa e la camicia a strisce sul lungotevere della Roma di oggi. Lui, datato fine anni ’60, sente la musica con il suo walkman anni ’80 e se ne infischia dei passanti che lo guardano strano mentre fa piroette sulla pista ciclabile. Il primo piano del mocassino color mogano ci porta indietro nel tempo. Lo ritroviamo in ascensore che ride sguaiatamente al suo citofono cellulare anni ’90 con l’antenna e i tasti retro-illuminati. Lui parla a voce alta e se ne infischia della signora che, suo malgrado, ha preso lo stesso ascensore. Uscito al piano si scorge la sua casa con un arredo antico. Lui cerca di rilassarsi, si mette comodo e accende il suo televisore, che ovviamente datato, esplode. Per fortuna il nostro uomo è assicurato e la sua assicurazione non è datata. La campagna si intitola Oldstyle by Sara Assicurazioni e recita:

“‪Le mode cambiano, le tecnologie si evolvono così come le esigenze di sicurezza.‬ ‪Stai al passo con i tempi, evita le brutte sorprese!” ‬

Lo spot circola sul web e piace molto alla Sara che decide di trasmetterlo anche in televisione. Ma, a quanto pare, la stessa pubblicità è molto piaciuta non solo a Sara Assicurazioni.

Infatti, non molto tempo dopo, Enel lancia l’offerta EnergiaXOggi con una campagna firmata Saatchi & Saatchi e pianificata da Mindshare su tv, web, radio e affissione. Enel Energia presenta, insieme ad Alessandro Cattelan, la nuova offerta luce e gas, che, oltre a fare risparmiare, mette a disposizione dei clienti una serie di strumenti (sito e app) per la gestione in autonomia delle loro abitudini energetiche e dei contratti. Il piano di comunicazione, prevede una distribuzione brutale, un mix composto da spot tv, affissione, radio e ovviamente il web in tutte le sue forme. Il martellamento è, oltre che studiato, logorante. Anche alla musica viene prestata particolare attenzione. Il brano “She Moves” di Alle Farben è stato remixato da Sing Sing e chiunque si ritrova a fischiettarlo mentre bofonchia “faccio tutto io”… come Cattelan. Nella spot tv Alessandro Cattelan attraversa epoche diverse e essere al passo coi tempi è, anche in questo caso e caso strano, il nucleo centrale dello spot. In affissione l’idea centrale dello spot diventa il claim di campagna che recita: “Sei sempre stato al passo con i tempi?” Sarà forse un caso ma “essere al passo coi tempi” e il personaggio che attraversa varie epoche è un’idea, a quanto pare, non più molto originale e creativa.

Plagio o imitazione creativa? 

Che si tratti di plagio o pura ispirazione o imitazione non si può dire, si può solo solo fare supposizioni tenendo presente che lo spot della Sara è uscito per primo e, purtroppo, è stato meno visto. Confortante per gli ideatori creativi può forse essere il fatto che se si viene copiati significa che la propria idea è piaciuta. 

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Diritto d'Autore e Copyright. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

🎓Sono l'avvocato dei creativi: li aiuto a lavorare liberamente sentendosi protetti dalla legge

Site Footer