Diritto d’autore e uso di immagini o video non autorizzati nei booktrailer

Diritto d'autore e uso di immagini o video non autorizzati

Diritto d’autore e uso di immagini o video non autorizzati nei booktrailer

Il booktrailer è un videoclip, uno spot, un trailer realizzato per pubblicizzare un libro.

Attraverso l’utilizzo di suoni, parole e soprattutto immagini sintetizza il contenuto del libro stesso, cercando di ricrearne l’atmosfera. Di fronte al problema della diminuzione dei lettori, il booktrailer, il cui veicolo principale di distribuzione è la rete, si prefigge lo scopo di divulgare i libri, utilizzando un linguaggio simile a quello del trailer cinematografico per avvicinare un pubblico più vasto.

Alcuni autori utilizzano questo tipo di pubblicità per promuovere i loro libri, e su questo nulla da dire.

Vorrei invece partire da questi esempi di booktrailer per evidenziare che certi video, tralasciando la tecnica utilizzata per il montaggio, che utilizzano fotografie, immagini tratte da film o da serie tv sono lesivi del diritto d’autore.

Diritto d’autore e uso di immagini o video non autorizzati nei booktrailer

Ledono il diritto degli attori, che a loro insaputa diventano testimonial di un’opera che non hanno mai autorizzato, ma anche degli autori delle musiche che vengono sincronizzate nei booktrailer. In alcuni video online vengono utilizzati, non solo noti attori (che, inconsapevolmente, prestano la loro immagine), ma anche spezzoni di film scaricati da youtube. Se è diritto degli autori promuoversi postando il video del proprio libro su youtube, è diritto anche dell’attore o del musicista o di chiunque abbia un’immagine, un brand o un marchio vietarne l’uso ai terzi se non autorizzati.

Chi si può opporre?

Non solo chi detiene un diritto di proprietà intellettuale può opporsi all’utilizzazione illegittima della propria opera e vietarla, ma anche il creare un’associazione tra l’autore del libro e chi ne diviene l’inconsapevole sponsor o testimonial è un’azione contraria alla legge sul diritto d’autore. Il fatto che sia così facile e si possa facilmente scaricare spezzoni di film da internet, si possa altrettanto facilmente rimaneggiarli, inserendo musiche e scritte, non significa che sia lecito farlo.

Soprattutto se a utilizzare queste immagini o spezzoni sono essi stessi autori (di libri) che, in teoria, dovrebbero essere ben coscienti dei loro diritti in quanto creatori di opere dell’ingegno. 

Quando ci si autopromuove (perché non credo che le case editrici siano a conoscenza di questi booktrailer), sarebbe d’obbligo informarsi sulla liceità di certe pratiche diffuse che non sono denunciate, o quanto meno vengono tollerate perché non importano a nessuno, ma non sono lecite.

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Diritto d'Autore e Copyright e Diritto della Musica. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

🎓Sono l'avvocato dei creativi: li aiuto a lavorare liberamente sentendosi protetti dalla legge

Site Footer