Diritto di citazione e riassunto per fini di critica, insegnamento e ricerca

Il diritto di citazione e riassunto per fini di critica, insegnamento e ricerca rientra tra le libere utilizzazioni di diritto d’autore e è parte del c.d. fair use statunitense. Stai pensando di scrivere un post citando un autore che conosci o riportando direttamente nel tuo articolo brani tratti dal suo ultimo libro? Oppure vuoi fare delle slide per il tuo prossimo convengo riportando frasi intere di un’opera o far vedere un film o un video non tuo? Tremi al pensiero che cosi facendo potresti violare il diritto d’autore? Rilassati perché se la regola generale quando usi materiale coperto da copyright è che devi chiedere il consenso all’autore, in situazioni particolari puoi usare parti di un’opera anche senza chiedere l’autorizzazione. In certe situazioni, infatti, le utilizzazioni sono libere. A dirlo è la legge. Diritto di citazione e riassunto: le utilizzazioni libere La libera utilizzazione mediante citazione, riassunto o riproduzione di brani o parti di un’opera protetta – che ha un parallelo nel c.d. fair use del diritto statunitense, disciplinato dalla U.S. Copyright Law (Chapter 1, Section 107), il quale legittima l’incorporazione di materiale protetto da copyright in opere aventi scopo di critica, insegnamento, ricerca e giornalismo – trova fondamento, sia nell’art. 70 della L. n.