Diritto di immagine e il contratto del testimonial

Diritto di immagine e il contratto del testimonial

Il diritto di immagine e il contratto del testimonial riguardano una modalità con cui si può pubblicizzare un prodotto. Il termine “TESTIMONIAL” richiama proprio la testimonianza, l’asseverazione e l’attestazione di un fatto o di una circostanza. In una parola: rendere credibile una situazione. Ed è proprio quello che deve fare il testimonial, a favore del soggetto pubblicizzato, rendendolo più credibile ed affidabile in virtù del suo semplice “prestarsi alla causa”. Proprio in virtù di questo trasferimento di credibilità dal testimonial verso il pubblicizzato, il rischio che si corre è che in caso di vicende che ledono l’immagine del primo ne può risentire anche l’immagine del secondo.

A) Chi è il testimonial?

Il testimonial è chi presta la propria immagine per una determinata campagna pubblicitaria. Il testimonial è generalmente un personaggio dello spettacolo, dell’arte o dello sport: Tale personaggio si presta a pubblicizzare un prodotto, un marchio o un’azienda, mediante la sua immagine in campagne pubblicitarie televisive, sulla stampa o tramite manifesti e cartelloni pubblicitari. In cambio egli percepisce un compenso, semplicemente collegato allo sfruttamento della sua immagine.

Diritto di immagine e il contratto del testimonial

Un esempio: Sabrina Ferilli per Wind diceva “quanto ci piace chiacchierare” stando al telefono con un sua interlocutrice.

B) La prestazione

Le prestazioni del testimonial consistono generalmente nell’interpretazione di brevi scenette televisive, adatte al tipo di personaggio e di prodotto; oppure nel posare per fotografie che compaiono sui quotidiani o sui cartelloni stradali. La particolarità sta nel fatto che la prestazione è completamente occasionale ed al di fuori dell’attività principale dell’artista o dello sportivo. L’artista non è per professione un soggetto che opera nel campo della pubblicità. Proprio questo aspetto di “esterno ai lavori” rende più credibile la pubblicità operata: Infatti il pubblico è portato a “trasferire” sul prodotto pubblicizzato la fiducia e la simpatia che ripone nel testimonial.

C) Le clausole

Ecco allora che si utilizza sempre nel contratto la clausola risolutiva espressa:

Qualora dovessero verificarsi eventi negativi o diffamatori che potrebbero danneggiare l’immagine della società ……, e riguardanti la persona del Testimonial, il presente accordo sarà risolto di diritto.

Lo stesso dicasi per le clausole legate all’aspetto fisico del testimonial e all’esclusiva.

  • Il Testimonial si obbliga a non modificare il proprio aspetto fisico in modo tale da compromettere la propria istantanea riconoscibilità presso il pubblico.
  • Per tutta la durata del presente accordo il Testimonial si impegna a non consentire la diffusione della sua immagine, a scopo pubblicitario, per qualsiasi altra società.

    Spero di averti dato qualche informazione utile su come funziona il diritto d’autore nel mondo delle celebrities.

    Io ho finito e adesso tocca a te 

    Se vuoi saperne di più di come funzionano i contratti con le celebrities, leggi la mia miniguida su Amazon a soli € 7,00:

    Se hai dei dubbi sul diritto d’autore puoi contattarmi prenotando, al costo di € 73,00, una consulenza e il mio PRONTO INTERVENTO.instagram-e-copyright

    Se ti è piaciuto questo articolo e sei soddisfatto delle informazioni che hai ricevuto, puoi lasciare il tuo commento al nostro blog e ai servizi DANDI QUI.

    Liberatoria video

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Tutela Diritto D'Autore. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

🎓 sono l'Avvocato dei creativi: li aiuto a lavorare liberamente sentendosi protetti dalla legge

Site Footer