I diritti della persona nota oggetto di satira

I diritti della persona nota oggetto di satira

diritti della persona nota oggetto di satiraL’opera audiovisiva rappresenta un’opera commerciale a fine di lucro e pertanto, il Produttore non può  prescindere da una preventiva legittima acquisizione dei diritti di utilizzazione relativamente a tutto ciò che viene in essa rappresentato. Ciò premesso, per utilizzare o ridicolizzare l’immagine di una persona, anche nota, è sempre necessario il consenso di quest’ultima, o se deceduta, quello degli eredi sino al quarto grado.

La sola notorietà, infatti, non può legittimare la violazione del diritto all’immagine.

Non occorre il consenso della persona ritrattata quando la riproduzione dell’immagine è giustificata dalla notorietà o dall’ufficio pubblico coperto, da necessità di giustizia o di polizia, da scopi scientifici, didattici o culturali, o quando la riproduzione è collegata a fatti, avvenimenti, cerimonie di interesse pubblico o svoltisi in pubblico sempre che tale riproduzione non rechi pregiudizio all’onore, alla reputazione o anche al decoro della persona. La Produzione dunque, dovrà adottare ogni cautela e misura idonee a garantire che tanto il trattamento, quanto l’eventuale sceneggiatura non prevedano scene e/o immagini e/o aspetti che, direttamente o indirettamente, possano comportare la violazione della normativa e/o dei diritti di terzi, siano esso persone fisiche, giuridiche, enti o associazioni.diritti della persona nota oggetto di satira

Esiste la satira del marchio?

Per quanto riguarda i marchi, le Corti Italiane si sono sempre unanimamente espresse nel non riconoscere un uso satirico del marchio noto ridicolizzato facendo rientrare tale uso  nella fattispecie della contraffazione ovvero dell’uso improprio e come tale sanzionato. Dunque, ogni volta che si intenda utilizzare un marchio noto all’interno di una fiction, è necessario ottenere le dovute autorizzazioni in merito all’utilizzo concludendo contratti aventi ad oggetto l’uso specifico dei marchi richiamati nella sceneggiatura o nel trattamento.

I diritti della persona nota oggetto di satira

Per quanto riguarda la satira di un qualsivoglia personaggio politico all’interno di una fiction, preme evidenziare che la Produzione dovrà vigilare sul contenuto della realizzanda opera giudicando caso per caso, che non vi sia lesione all’immagine della persona ridicolizzata. Meglio, quando si acquistano i diritti, inserire una manleva ottenendo l’approvazione sul contenuto degli elaborati o uno scarico di responsabilità in caso di azioni risarcitorie.

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Tutela Diritto d'Autore e Copyright. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

Claudia è un avvocato di diritto d'autore, dei media e dell’entertainment. Rappresenta autori, musicisti e produttori cinematografici indipendenti.

Site Footer