Le tariffe dell’equo compenso

Le tariffe dell'equo compenso

Le tariffe dell’equo compenso

Le tariffe diminuiscono a partire da un coefficiente 100 (le riduzioni si chiamano “abbattimenti”) a seconda della rete di messa in onda, della fascia oraria e del tipo di prodotto. La tariffa piena (ossia con coefficiente 100) è solo per i film o le miniserie in due puntate trasmessi in prima serata sulla rete ammiraglia del network.

La Sezione Cinema della SIAE

La Sezione Cinema della SIAE, amministra i diritti relativi alle opere cinematografiche o assimilate (come film per la tv, serie e miniserie televisive, telenovela e soap opera, sitcom, film inchiesta in una o più puntate, documentari televisivi e serie di animazione) in favore degli autori del soggetto, della sceneggiatura e della regia, nonché in favore degli autori delle elaborazioni costituenti traduzione o adattamento della versione italiana dei dialoghi di opere espresse originariamente in lingua straniera.

L’attività di tutela

Riguarda, in particolare, i diritti relativi alle opere cinematografiche e  la gestione dell’equo compenso, riconosciuto agli autori dall’art. 46bis della Legge sul Diritto d’Autore (L.n.633/1941 e successive modificazioni), che la SIAE negozia e amministra per conto degli autori.

Le tariffe dell’equo compenso: gli accordi finora stipulati

Riguardano importanti utilizzatori sia nel settore dell’emittenza televisiva nazionale free (RAI, Mediaset, La7 e altri operatori), che in quello della pay tv (i canali editi da Sky, quelli del gruppo Fox e i canali di editori terzi, presenti nell’offerta della piattaforma satellitare di Sky). L’equo compenso è incassato anche per i video supporti distribuiti nei normali circuiti di vendita o in edicola, in abbinamento editoriale con prodotti a stampa, e per i Digital Service Provider che mettono a disposizione opere audiovisive online, in modalità gratuita o a pagamento.

Quali sono i diritti relativi alle opere cinematografiche? Quali compensi incassa oggi l’autore associato?

  • Il compenso per le riproduzioni di opere protette fatte dai privati per uso personale, senza scopo di lucro e senza fini direttamente o indirettamente commerciali (la cosiddetta “copia privata”) attraverso apparecchi e supporti analogici o digitali;
  • l’equo compenso per la diffusione televisiva di opere cinematografiche ed assimilate effettuata dagli organismi di emissione in modalità digitale terrestre, via satellite o cavo, ad accesso libero o codificato (pay tv);
  • l’equo compenso per la vendita di supporti destinati alla circolazione nel mercato dell’home video (normali canali di vendita e vendita in abbinamento editoriale nel canale edicola);
  • i compensi maturati all’estero per l’utilizzazione delle opere affidate in tutela alla Sezione Cinema, corrisposti periodicamente dalle Società di autore straniere, sulla base di contratti di reciproca rappresentanza.

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Copyright e tutela del Diritto d'Autore e Produzione cinematografica e audiovisiva. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

Claudia è un avvocato che si occupa di diritto d’autore, dei media e dell’entertainment. Rappresenta autori, sceneggiatori, registi, produttori cinematografici e televisivi indipendenti, musicisti e fotografi.

Site Footer