Jessica Simpson deve chiedere l’autorizzazione per postare le sue foto su Twitter e Instagram

Pubblicazione di immagini senza consenso

Pubblicazione di immagini senza consenso.

Se sei famoso puoi liberamente utilizzare le tue immagini, usarle sui tuoi social e condividerle con i tuoi followers? Pare di no. Infatti Jessica Simpson è stata citata in giudizio per aver utilizzato una sua foto. In pratica la cantante ha condiviso su Instagram e Twitter la foto di se stessa che esce da un hotel. E sino a qui niente di strano. Peccato che la foto fosse stata scattata da un paparazzo e che Jessica non avesse il permesso di usarla. La cantante è stata citata in giudizio per violazione del copyright (copyright infringement).

Il The Hollywood Reporter riporta che i diritti sulla foto erano gestiti da Splash News, che ha concesso in licenza le foto della Simpson mentre usciva dal The Bowery Hotel a New York a The Daily Mail. Dopo che la foto è stata pubblicata sul giornale, una copia della stessa immagine è stata condivisa negli account social della Simpson.

Oltre alla condivisione della foto, avvenuta senza l’approvazione di Splash, dall’immagine sarebbe anche stata rimossa la dicitura © Splash News e il simbolo del copyright con i dettagli di chi ne detenevano i diritti.

Nella denuncia presentata innanzi al tribunale federale della California,di cui potete leggere il testo integrale cliccando sul link qui di seguito Splash-News-v-Simpson, Splash sostiene che il post di Instagram della Simpson abbia danneggiato la sua capacità di trarre profitto dalla foto. Tenete presente che la Simpson ha più di 4 milioni di followers su Instagram e 7.3 milioni di  followers su Twitter e che i suoi account sono pubblici. 

“Il post su Instagram e il tweet su Twitter della Simpson hanno reso la fotografia immediatamente disponibile a quasi 11,5 milioni di follower e a tutti quelli che si interessano e leggono le notizie di gossip e spettacolo –  in particolare notizie e immagini della stessa Simpson  – che altrimenti avrebbero visto la foto nella versione licenziata ai giornali e alle riviste” scrive l’avvocato Peter E. Perkowski.

In conclusione, Jessica, essendo un personaggio famoso, non può liberamente scaricare una sua fotografia e condividerla sui propri social. E’ assurdo ma vero! Per fortuna il concetto americano di diritto di immagine, come quello di copyright, è molto diverso dal nostro. Vuoi sapere come come funziona in Italia? Allora clicca qui.

Like me!

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Tutela Diritto d'Autore e Copyright. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

Claudia è un avvocato di diritto d'autore, dei media e dell’entertainment. Rappresenta autori, musicisti e produttori cinematografici indipendenti.

Site Footer