Nel corso della mia brillante carriera forense ho potuto toccare con mano gli effetti che la grande rivoluzione digitale ha prodotto sulla legge sul diritto d’autore.

Mi sono sempre occupata di diritto del cinema e quello che ho visto cambiare radicalmente è stato proprio il modo di concepire e di realizzare i film. Sì, perché se prima erano i film il mezzo principale per comunicare attraverso le immagini, la rivoluzione digitale, ha fatto nascere nuove forme di espressione artistica, come i video, ma anche figure professionali fino ad allora impossibili da immaginare.

Di conseguenza, il magico mondo degli artisti, quelli che hanno studiato e che hanno fatto anni e anni di gavetta prima di essere consacrati come tali, si è arricchito di tante persone comuni che, grazie al digitale, hanno trovato diversi modi per dare sfogo alla propria creatività.

In realtà il digitale ha stravolto le modalità di realizzazione e anche di diffusione delle opere creative in generale, non solo dei film e i suoi effetti si sono visti un po’ in tutte le professioni.

Qual è la situazione oggi? Quali sono le possibilità e i limiti del diritto d’autore? Come si possono tutelare in modo efficace e legale le nuove opere che nascono su Internet e si diffondono liberamente? Sono solo una parte delle domande alle quali cerco di dare risposta.

Site Footer