Arte digitale e tecnologie nella autenticazione artistica. Blockchain e QR-code.

Arte digitale e tecnologie nella autenticazione artistica.  Blockchain e QR-code. Guest Article by avvocato Silvia Perra

Il nostro ordinamento, almeno nelle intenzioni, ha da sempre riconosciuto meritevole di tutela qualsiasi forma espressiva caratterizzata da creatività e unicità.


6417678_the-blockchain-and-digital-art-on-ascribe_tb7a0ae46


Tale dichiarata e indistinta tutela si scontrava, tuttavia, con la realtà normativa che, in ambito operativo-applicativo, tutelava sì ogni forma espressiva, ma che fosse caratterizzata da un corpo materiale come nel caso della pittura e della scultura.

L’avvento del web e delle nuove tecnologie ha favorito la creazione di altre e più complesse forme espressive quali fotografie, video, audio musicali, semplici sequenze di algoritmi, nonché correnti artistiche – una tra tutte la Net Art – che hanno evidenziato tutte le lacune di un diritto d’autore alquanto fallibile perché non in grado di fornire quella tutela di cui si è sempre fatto portatore.

Il riferimento va alla difficoltà, per quanto riguarda in particolare le opere cc.dd. digitali, di tutelare non soltanto l’autore, ma anche lo stesso mercato contro indebite appropriazioni di paternità, contraffazione, alterazione o, ancora, riproduzione non autorizzate e ciò, ovviamente, in tutti i casi in cui la stessa violazione dei diritti d’autore non sia considerata essa stessa forma d’arte.

Arte digitale e tecnologie nella autenticazione artistica. Lo strumento per tutelare la paternità dell’opera d’arte.

Ad oggi, lo strumento tradizionalmente adottato per tutelare la paternità dell’opera d’arte contro potenziali abusi è il certificato di autenticità, rilasciato dall’artista, se ancora in vita, ovvero da esperti, case d’asta, gallerie oppure archivi, contente tutte le informazioni identificative e descrittive dell’opera e attestante provenienza e/o attribuzione.

Se questo è stato il metodo generalmente operante per l’autenticazione delle opere realizzate con media tradizionali, ci si è chiesto come poter conferire una tutela alle opere digitali, ossia a tutte quelle opere create grazie all’utilizzo di hardware e software delle quali si usufruisce in rete e, generalmente in questa le si consuma.


Arte digitale e tecnologie nella autenticazione artistica


Arte digitale e tecnologie nella autenticazione artistica. Le opere digitali.

Le opere digitali infatti, potrebbero viaggiare in rete un numero illimitato di volte attraverso una semplice condivisione tale da pregiudicare il loro autore quando non ne venga, per esempio, riportata la titolarità, ovvero quando, a sua insaputa, le stesse, vengano modificate, contraffatte o utilizzate senza alcuna autorizzazione.

Difficilmente un certificato di autenticità cartaceo potrebbe accompagnare e seguire efficacemente un’opera digitale, in quanto non adeguato alla rapidità e immediatezza dei trasferimento dei files contenenti l’opera e alla contestuale esigenza di tutela del suo autore.

Al fine di superare tali limiti e offrire una tutela immediata e incorporata nell’opera digitale, ultimamente sempre maggiori sono le tecnologie fondate sulla marcatura temporale, in grado di assicurare, attraverso l’utilizzo del medesimo linguaggio informatico, una tutela peraltro maggiore rispetto a quella concessa in passato alle opere materiali dal certificato di autenticità.

Arte digitale e tecnologie nella autenticazione artistica. Le metodologie applicate.

Diverse sono le metodologie applicate, la maggior parte delle quali operano attraverso piattaforme internet che rilasciano certificati di autenticità grazie all’attribuzione di una marcatura temporale.

Tra le più innovative si menzionano le piattaforme che attraverso il database blockchain, che utilizza la tecnologia peer-to- peer, sono in grado di certificare la provenienza e l’autenticità delle opere d’arte digitale.


Arte digitale e tecnologie nella autenticazione artistica


In altri termini, il blockchain, registro pubblico e incorruttibile, genera una certificazione di autenticità a sua volta incorruttibile, trasparente e perpetua, che conterrà, perché da quest’ultimo generate e custodite attraverso la combinazione di firma digitale e marcatura temporale, tutte le informazioni riferite a una determinata opera d’arte – anche questa in formato digitale – e al suo titolare, non falsificabili, né suscettibili di contraffazione.

In questo modo l’artista, il collezionista o la stessa galleria potranno rivendicare in qualunque momento e contro chiunque la paternità della predetta opera, in quanto solo quest’ultima, munita di certificazione con data certa, potrà essere considerata l’originale.

Ai sistemi che generano la certificazione di autenticità con tecnologia blockchain e che operano su opere create digitalmente, si affiancano le piattaforme che certificano l’autenticità delle opere d’arte realizzate con media tradizionali attribuendo al certificato apposto sulle stesse un QR-Code.


Arte digitale e tecnologie nella autenticazione artistica


In questo caso l’utente della piattaforma (artista, gallerista, collezionista) regolarmente autenticato, potrà richiedere l’attribuzione e apposizione sull’opera del suddetto codice che l’accompagnerà in tutti i successivi trasferimenti.

È evidente, pertanto, come tali nuovi sistemi consentano di superare anche le annose problematiche inerenti all’autenticità dello stesso certificato, essendo loro stessi certificati, incorruttibili, non falsificabili e temporalmente illimitati.


Arte digitale e tecnologie nella autenticazione artistica


Silvia è un avvocato specializzato in diritto della proprietà intellettuale, con una particolare attenzione alle problematiche inerenti all’arte, alla moda e al design.

Assiste artisti e galleria d’arte mediante consulenza e redazione di contratti quali quelli di management artistico, cessione e licenza di diritti d’autore e connessi, di produzione, nonché professionisti del settore moda e design, fornendo loro consulenza dalle fasi iniziali dell’idea, del prodotto o del progetto sino al loro sviluppo, valorizzazione e tutela giuridica.

Lavora a Cagliari

Lingue: Italiano, Francese e Inglese

È iscritta all’Ordine degli Avvocati di Cagliari dal 2012


Se hai qualche dubbio sull’Arte digitale e tecnologie nella autenticazione artistica, contattaci.

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Marchi e Proprietà Intellettuale e Copyright e Diritto d'Autore. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

Claudia è un avvocato di diritto d'autore, dei media e dell’entertainment. Rappresenta autori, musicisti e produttori cinematografici indipendenti.

Site Footer