Il David di Michelangelo testimonial non pagato di un fucile americano

David di Michelangelo testimonial non pagato di un fucile americano

David di Michelangelo testimonial non pagato di un fucile americano. L’immagine pubblicitaria del David armato offende e viola la legge.

La foto ritrae il David di Michelangelo che, al posto della fionda, imbraccia l’avveniristica arma da fuoco. La campagna pubblicitaria ha naturalmente scatenato un putiferio nel mondo dell’arte e della politica italiana.

Il fatto.

ArmaLite Inc, un’azienda produttrice di armi con sede nell’Illinois, ha utilizzato il David di Michelangelo come testimonial per la campagna pubblicitaria del suo AR50A1, un ‘sofisticato’ fucile orgogliosamente prodotto in America.

Per il diritto d’autore, si possono utilizzare in pubblicità monumenti pubblici oppure opere che all’architettura, alla scultura o alla pittura?

L’opera è ricoperta da tutti i diritti e subordinata al permesso dello Stato per fini pubblicitari.

Il David di Michelangelo, è protetto da diritti, ed un suo utilizzo a scopo pubblicitario sarebbe subordinato, per la legge italiana, al rilascio di un permesso da parte Stato, rappresentato dai responsabili della  Galleria dell’Accademia, e, a permesso ottenuto, all’eventuale pagamento di un canone.

L’ azienda non ha chiesto eventuali permessi e la sovrintendente del polo museale fiorentino intende, giustamente, far passare la questione per vie giudiziarie.

Reazione assolutamente comprensibile dato che, secondo il modo di fare americano, sarebbe successo qualcosa di molto più grave (in termini di denunce e quant’ altro) se avessimo usato la Statua della Libertà in modo simile a quanto è stato fatto con il David.

“Per sfruttare a scopo promozionale una qualunque opera custodita nei nostri musei, è necessaria una valutazione della congruità dell’immagine, che deve rispettarne la dignità culturale” ma quella pubblicità rappresenta anche un oltraggio forte.

E’ un atto di violenza nei confronti della scultura: come prenderla a martellate e forse, anzi, persino peggio.

In questo caso viene snaturata la natura stessa del David, un’opera il cui significato è quello di rappresentare la libertà del cittadino di fronte agli abusi del potere. Quello ritratto da Michelangelo è un giovane uomo inerme, pronto a sfidare Golia con una semplice fionda: qua gli viene dato un enorme fucile.

Oltre all’abuso, c’è la falsificazione.

E se usassimo la Gioconda?


Il David di Michelangelo testimonial non pagato di un fucile americano

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Copyright e tutela del Diritto d'Autore. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

Claudia è un avvocato che si occupa di diritto d'autore, dei media e dell’entertainment. Rappresenta autori, sceneggiatori, registi, produttori cinematografici e televisivi indipendenti, musicisti e fotografi.

Site Footer