Condividere foto su Facebook va contro il copyright?

Condividere foto su Facebook

La condivisione di foto su Facebook, costituisce violazione di copyright?

Questa sentenza del 2016 ci può essere di aiuto per rispondere.

Condividere foto su Facebook

Il Fatto

Il sig. (…) ha promosso un procedimento Europeo per le controversie di modesta entità, chiedendo la condanna della convenuta L. al risarcimento dei danni subiti a seguito dell’indebito sfruttamento economico dell’opera fotografica da lui realizzata, allegando che:

  • la convenuta L. era una società specializzata nell’offrire servizi turistici in Italia, che aveva utilizzato con finalità pubblicitarie, sia sul proprio sito che sulla sua pagina Facebook, una fotografia realizzata dal sig. (…), fotografo di professione e titolare dei relativi diritti dautore, senza aver richiesto né ottenuto da parte di quest’ultimo alcuna autorizzazione.
  • L’immagine era stata utilizzata almeno a partire dal 25 gennaio 2014 sul sito della convenuta, www.luxoitalia.com/package/fashion-and-love-milan-to-venice-experience/, nonché attraverso un link che dalla propria pagina Facebook era diretto al sito di sua proprietà.
  • A seguito di numerose diffide, la convenuta aveva rimosso l’immagine dal proprio sito in data 13 novembre 2014 e da Facebook nel novembre 2015, contestando, tuttavia, in una missiva del 14 novembre 2014 qualsiasi violazione dei diritti di sfruttamento economico della relativa immagine, non essendo indicati su di essa gli estremi di cui all’art. 90 della legge dautore a tutela delle opere fotografiche.

La Sentenza

Nel merito, la domanda proposta dall’attore è fondata. Le fotografie in esame rientrano nell’ambito di tutela delle fotografie semplici di cui agli artt. 90 e ss. l. a. L’attore, sul quale grava l’onere della prova nonostante la contumacia del convenuto, giusta quanto sopra rilevato, ha documentato che la fotografia in questione, scattata dallo stesso nel 2011, è stata pubblicata sul suo sito, munita dei requisiti di cui all’art. 90 della legge sul diritto d’autore e, in particolar modo, con l’indicazione dell’autore e del regime giuridico di circolazione da applicare (Creative Commons). Nel caso di specie, infatti, era consentito ai terzi il diritto di condividere, copiare e modificare liberamente l’immagine, a condizione che venisse indicata la paternità dell’opera, insieme ad un link al sito del titolare dei diritti, e che l’utilizzo dell’immagine non avesse pubblicità promozionale. Tali requisiti, pur non materialmente indicati sull’immagine fotografica, erano specificati immediatamente dopo la fotografia di cui è causa, come si evince dal doc. 5. Ciò è sufficiente dunque, a ritenere integrata la violazione del diritto connesso dautore da parte della convenuta, che ha illecitamente utilizzato l’immagine per fini pubblicitari e per finalità promozionali, per un periodo di tempo individuabile dal 25 gennaio 2014 sino al novembre 2014 e al novembre 2015, rispettivamente sul proprio sito e sulla sua pagina Facebook.

Il danno

Venendo alla quantificazione del danno, ritiene il Tribunale congruo assumere a parametro le tabelle 3A e 3B, relative all’utilizzazione pubblicitaria di un’opera su internet, del Compendio delle norme e dei compensi per la produzione di opere dell’arte figurativa, plastica e fotografica edito dalla Società italiana degli Autori ed editori (vd. doc. 15). Tenuto conto dei valori medi in esso indicati, in caso di violazioni e della durata delle violazioni, nonché dell’aumento determinato dalla mancanza del consenso, il danno è, dunque, liquidato, in moneta attuale, in Euro 1.920,00, oltre interessi legali dal 25 gennaio 2016.

(Milano, camera di consiglio del 26 maggio 2016, Depositata in Cancelleria il 30 maggio 2016, REPUBBLICA ITALIANA, TRIBUNALE di MILANO SEZIONE SPECIALIZZATA IN MATERIA D’IMPRESA – A -SENTENZA nella causa civile di I Grado iscritta al n.r.g. 3369/2016)

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Copyright e tutela del Diritto d'Autore. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

Claudia è un avvocato che si occupa di diritto d'autore, dei media e dell’entertainment. Rappresenta autori, sceneggiatori, registi, produttori cinematografici e televisivi indipendenti, musicisti e fotografi.

Site Footer