Azione di contraffazione del marchio: Segway People

Azione di contraffazione del marchio. Segway ha citato in giudizio due società per contraffazione di marchio e brevetti affrontando il problema della “enorme confusione” che esiste nel mercato dei self-balancing scooter (‘hoverboard’).


Azione di contraffazione del marchio
Marchio Segway

La Segway, fondata nel New Hampshire nel 2001,  è diventata famosa per il suo scooter con manubrio a due ruote che si auto-bilancia e consente alle persone pigre di non camminare sul marciapiede ma di farsi trascinare in giro con un piccolo movimento del bacino aiutandosi con un manubrio.

La società non è estranea ad azioni per violazione di brevetto, avendo già in precedenza denunciato alla US International Trade Commission un certo numero di imprese cinesi. Una di queste era la Ninebot, una società che è stata successivamente acquisita da Segway.

Azione di contraffazione del marchio: Segway v. Hovertrax. Già nel mese di settembre, Segway e Ninebot, insieme ad una società di ricerca denominata DEKA, titolare della tecnologia alla base del funzionamento degli scooter e che concede in licenza il proprio brevetto alle due società, avevano annunciato che stavano presentando una querela contro Inventist, creatrice del trasportatore Hovertrax.


Azione di contraffazione del marchio
Hovertrax People

Perfetta sintesi tra il Segway e lo skateboard, l’innovativo Hovertrax vi farà scivolare alla velocità di 10 km/h in perfetto equilibrio su piste ciclabili, isole pedonali e marciapiedi delle città. Pesa solo 4 kg e si può infilare nello zaino o in una borsa. Hovertrax è un Segway senza manubrio, autobilanciato. Intuitivo da usare, non ha nessuna curva d’apprendimento e non richiede competenze specifiche. Premendo le dita dei piedi leggermente verso il basso l’Hovertrax si sposta in avanti. Premendo i talloni indietro si sposterà in senso inverso. I due elementi di Hovertrax sono indipendenti l’uno dall’altro, e possono essere inclinati separatamente. E così premendo con il piede sinistro o destro, si può girare in senso orario o antiorario. Ogni ruota ha il proprio motore, dotato di giroscopio e accelerometro. Il tempo di ricarica è di un’ora per un’autonomia di 6,5 km.

L’inventore? Il cinese Shane Chen, laureato in agrometeorologia all’Agricultural University di Pechino, arrivato negli Stati Uniti con 200 dollari in tasca nel 1986. Appassionato d’invenzioni, ha fondato nel 2003 la sua società Inventist, con sede nello stato di Washington. Inventist si finanzia raccogliendo i fondi per lo sviluppo di Hovertrax, sul celebre sito di crowdfunding Kickstarter.


Azione di contraffazione del marchio
Scooter Razor

Azione di contraffazione del marchio: Segway v. Razor. Notizie emerse a novembre sono che Razor, produttrice degli scooter popolari negli anni ’90 e ’00, ha acquisito i diritti di brevetto per gli Hovertrax dal capo di Inventist, Shane Chen. E’ per questo che il team legale di Segway sta cercando di acquisire anche la Razor.

Ma non è finita.

Segway ha anche depositato una denuncia per contraffazione di marchio contro il nome simile Swagway, che e’ la produttrice di un dispositivo in stile “hoverboard”.


Azione di contraffazione del marchio
Marchio Swagway

Le denunce, depositate presso la Corte Distrettuale nel Distretto del Delaware negli Stati Uniti il 23 dicembre, sostengono che Swagway stia violando alcuni dei brevetti DEKA e i marchi di Segway – a causa del nome molto somigliante e confusorio della società. Razor è semplicemente accusata di violare i brevetti di DEKA.

Il nodo della denuncia, a quanto pare, deriva dalla pubblicita’ negativa dovuta all’aumento degli scooter che si auto-bilanciano oltre al difetto evidente nel loro nickname “hoverboard” con il quale viene comunemente chiamata una moltitudine di dispositivi meno costosi che inondando il mercato e che hanno riportato problemi di sicurezza che coinvolgono le cadute. Dato l’interesse di Segway a preservare il suo marchio, quest’ultima si sta muovendo per prendere le distanze dalla concorrenza.

“E’ continuo il nostro  impegno per proteggere con forza il marchio e i nostri prodotti prodotti”, ha spiegato Brian Buccella, vice presidente del marketing e business development di Segway, in un comunicato stampa. “C’è una enorme quantità di confusione nel mercato. I consumatori hanno l’impressione che i prodotti che si auto-bilanciano, che hanno recentemente invaso il mercato e che hanno ricevuto critiche e pareri negativi, siano prodotti e venduti da Segway. Dobbiamo salvaguardare la reputazione del nostro marchio rinomato per la qualità e la sicurezza dei nostri prodotti.”

Nel frattempo anche Razor ha intentato una causa contro Swagway per violazione di brevetto. Quindi con Segway che ha instaurato cause contro tutti la situazione si fa ancora più confusa.

Se hai bisogno di info sull’azione di contraffazione del marchio, contattaci.

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Tutela Diritto D'Autore. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

🎓 sono l'Avvocato dei creativi: li aiuto a lavorare liberamente sentendosi protetti dalla legge

Site Footer