I diritti della persona e il Right of publicity

Diritti della persona e Right of publicity

Lo Stato di New York non riesce da estendere il campo di applicazione dei diritti della persona e del right of publicity.

A New York (Stato) vale il right of publicity. La legge di New York §§ 50 e 51 protegge il right of publicity di una “persona, ditta o società” al fine di impedire “usi a fini pubblicitari o a fini commerciali del nome, ritratto o immagine di qualsiasi persona vivente senza aver prima ottenuto il consenso scritto di tale persona “.

Il legislatore di New York ha recentemente cercato di espandere questo diritto, ma il tentativo è finora fallito.

L’Assemblea Bill A08155, introdotta il 31 maggio 2017, ha proposto di stabilire un right of publicity. per gli individui vivi e deceduti. Ha anche proposto del fare del nome, della voce, della firma e della somiglianza di un individuo una proprietà personale liberamente trasferibile e discendibile, rendendo il right of publicity. una proprietà più che un diritto molto vicino a quello della privacy, come è ora.

Vi ricordate la vicenda di Lindsay Lohan?

L’attrice aveva accusato i creatori di Grand Theft Auto  di aver creato il personaggio di Lacey Jonas copiando la sua immagine ed in particolare una posa dell’attrice.

La Linsday sosteneva che il segno V era parte della sua persona e, come tale, protetto dal right of publicity della Stato di New York. Ma l’attrice aveva perso la causa perchè la portata del right of publicity è limitata.

Il disegno di legge avrebbe ampliato notevolmente il campo di applicazione della legge

Avrebbe anche protetto la “somiglianza” di un individuo, non solo i sosia ma anche “un’immagine, una replica digitale, una fotografia, una pittura, un disegno, un modello, un diagramma o altro rappresentazione riconoscibile del volto o del corpo di un individuo che ne ricomprenda i caratteri e le caratteristiche “.

I diritti della persona e Right of publicity

Il disegno di legge ha definito le “caratteristiche” di un individuo come “un aspetto, un gesto o un modo distintivo”. Il segno V di Lindsay Lohan sarebbe protetto se il disegno di legge fosse stato approvato. Il disegno di legge avrebbe protetto il right of publicity anche del defunto, per quarant’anni dopo la morte, e questo, “indipendentemente dal domicilio, residenza o cittadinanza dello stesso al momento della morte”. Si sarebbe creato un right of publicity trasferibile e discendibile.

Il disegno di legge considera la somiglianza come proprietà personale, liberamente trasferibile:

Lo Stato di New York, a differenza della California, non riconosce che un right of publicity ai deceduti. Ma il disegno di legge prevedeva che:

“Il nome, la voce, la firma e la somiglianza di un individuo vivo o deceduto, individualmente e collettivamente conosciuto come il suo right of publicity, costituisce una proprietà personale, liberamente trasferibile o discendibile, in tutto o in parte, per contratto o tramite qualsiasi fiducia o Strumento testamentario … “

Difesa del primo emendamento

Secondo il disegno di legge non sarebbe stato necessario garantire il consenso dell’individuo per l’utilizzo del suo right of publicity se tale diritto fosse stato

“Usato in relazione a … notizie, affari pubblici o sportivi, tra cui la promozione e la pubblicità di un pubblico affare o di una trasmissione sportiva, di un interesse pubblico o di una campagna politica; … un gioco, un libro, una rivista, un giornale, una composizione musicale, l’opera d’arte, audiovisive, i programmi radiofonici o televisivi di intrattenimento … un’opera di interesse politico, di pubblico interesse o di notizie, compreso un commento, una critica, una parodia”

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Tutela Diritto d'Autore e Copyright. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

Claudia è un avvocato di diritto d'autore, dei media e dell’entertainment. Rappresenta autori, musicisti e produttori cinematografici indipendenti.

Site Footer