Il layout di un sito internet è tutelato dal diritto d’autore?

Layout di un sito internet

Layout di un sito internet è tutelato dal diritto d’autore?

Certo, ma il layout del sito in questione dovrebbe essere originale e creativo e la copia cosi identica da creare confusione nell’utente. Direi una prova difficile da dare e che il Tribunale di Milano ha giudicato non sussistente nel caso di due siti di vestiti da sposa.

Le parti

San Patrick s.r.l. ha promosso un procedimento cautelare deducendo la violazione, ad opera di Nicole Fashion Group s.r.l., azienda produttrice di abiti da sposa, della normativa in materia di diritto d’autore e della concorrenza sleale confusoria. La resistente avrebbe imitato il layout del website e riprodotto senza autorizzazione parte dei contenuti – utilizzo dei medesimi effetti grafici, cromatismi, stile e colori degli arredi delle fotografie degli abiti -, nonché imitato alcuni modelli della collezione PRONOVIAS e utilizzato, per alcune fotografie, la medesima modella.

Layout di un sito internet: il confronto

La ricorrente ha allegato che:

  • è titolare del domain name “pronovias.it”, la cui attuale veste grafica è stata disegnata e resa accessibile al pubblico nel 2012;

Layout di un sito internet

  • Il website della resistente, www.nicolespose.it, il cui layout è stato oggetto di un restyling totale nel 2013, imita pedissequamente quello della ricorrente con riguardo alla disposizione dei contenuti, agli effetti grafici, ai cromatismi, allo stile, ai colori degli arredi di sfondo, agli abiti e alle scenografie.
  • la versione mobile del website della resistente è simile a quello della ricorrente, prima che la ricorrente medesima ne modificasse il layout;

Layout di un sito internet

Ciò premesso, la ricorrente ha chiesto

  • d’inibire alla resistente, in applicazione degli artt. 156 e 163 L.A. o, in subordine, dell’art. 700 c.p.c., l’utilizzo del proprio website www.nicolespose.it, mediante oscuramento del medesimo;
  • ordinarsi alla resistente la modifica immediata del layout del proprio website (in versione desktop e mobile), nonché inibirsi alla medesima la vendita e/o cessione a terzi, in qualsiasi forma, degli abiti della propria collezione 2015, con fissazione di penale.

Il Tribunale ha rigettato il ricorso giudicandolo infondato.

Il Tribunale ha giudicato che la forma del sito non fosse cosi originale e creativa, ma che le somiglianze ravvisate si riferissero a caratteristiche standardizzate. In particolare, le ragione processuali del rigetto sono state :

  • il fatto che la società ricorrente ha agito in via cautelare, quasi due anni dopo la realizzazione del sito da parte della resistente e
  • che alla data della proposizione del ricorso la ricorrente aveva già modificato il layout del proprio website, mutando del tutto la home page ed eliminando i modelli degli abiti da sposa asseritamente imitati

La standardizzazione

Le similitudini persistenti dopo le modifiche effettuate dalla ricorrente, e consistenti nell’utilizzazione “della barra del menù sulla sinistra e delle fotografie sulla destra”, dell’utilizzazione delle parole “registrazione/accesso” e “prenota un appuntamento” (peraltro in posizione diverse), della somiglianza dei colori tenui delle ambientazioni e delle scenografie degli interni, si riferiscono a caratteristiche standardizzate. La standardizzazione di tali caratteristiche esclude che esse siano connotate da carattere creativo e originale, nel senso che rechino l’impronta del suo autore, facendo distinguere l’opera obiettivamente da altre opere, per originalità e novità; novità che non deve riguardare i dati della realtà rappresentata, ma il modo personale in cui essa è rappresentata. Le domande cautelari della ricorrente riguardanti il website, d’inibitoria della resistente dall’utilizzo del website, ordinandone l’oscuramento o la modifica del layout del web, in versione desktop e mobile, non possono, quindi, essere accolte per difetto di periculum in mora, avendo la ricorrente medesima modificato, già prima della proposizione del ricorso, la versione mobile del web e, dopo la proposizione del ricorso, quella desktop, nonché di fumus, per difetto di originalità delle invocate persistenti similitudini dopo le modifiche effettuate dalla ricorrente.

 

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Tutela Diritto d'Autore e Copyright. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

Claudia è un avvocato di diritto d'autore, dei media e dell’entertainment. Rappresenta autori, musicisti e produttori cinematografici indipendenti.

Site Footer