La fotografia di Falcone e Borsellino: la differenza tra fotografia semplice e artistica

falcone borsellino fotografia

Hai presente la fotografia di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino scattata il 27 marzo 1992 durante un convegno a Palermo su “Mafia e Politica”?

RAI l’ha utilizzata, senza corrispondere i diritti al fotografo. Il fotografo ha citato RAI per chiedere il risarcimento dei danni conseguenti all’asserito illecito utilizzo. RAI si è opposta alla richiesta chiedendo il rigetto delle domande.

Il Giudice ha confermato che la domanda del fotografo non poteva essere accolta. (SENTENZA n. 14758 pubblicata il 12/09/2019) e ciò facendo ha giudicato che la foto non fosse artistica, bensì una foto semplice. Ovviamente il parere del Giudice si basa sulla definizione che offre la legge sul diritto d’autore in merito alla differenza, anche nella tutela, tra fotografia artistica e semplice.

Nell’attuale assetto normativo, si possono distinguere tre diverse ipotesi:

  1. in presenza di un particolare grado di creatività (c.d. “qualificato”), la fotografia sarà protetta come opera dell’ingegno ai sensi dell’art. 2 l.d.a.;
  2. in presenza di un livello di creatività semplice, la fotografia sarà oggetto (a certe condizioni) di diritto connesso, ex art. 87 e ss. l.d.a.;
  3. in assenza di un qualsivoglia grado di creatività (ove si tratti, cioè, di mere riproduzioni di oggetti materiali), ai sensi dell’ultimo comma dell’art. 87 l.d.a., si avrà una fotografia priva di qualunque tutela.

Quale è la differenza tra una fotografia semplice e un’opera d’arte secondo la legge?

La fotografia quale opera d’arte presuppone una lunga accurata scelta da parte del fotografo del luogo, del soggetto, dei colori, dell’angolazione, dell’illuminazione e si concretizza in uno scatto unico, irripetibile nel quale l’autore sintetizza la sua visione del soggetto. Il fotografo deve avere in mente un obiettivo pittorico e creativo di valore artistico ed innovativo che tende a realizzare in una rappresentazione che non è grafico-pittorica bensì fotografica.

In sostanza i presupposti per riconoscere ad una fotografia valore di opera d’arte sono i medesimi che devono essere ascritti ad un quadro. La fotografia deve essere l’espressione di un progetto artistico, di uno stile, di un momento creativo.

Per questi motivi la fotografia di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino è stata giudicata quale fotografia semplice. Il Giudice ha ritenuto “…di escludere che l’opera in questione abbia carattere autoriale.” 

La fotografia in questione, secondo il Tribunale, ricade nell’ambito applicativo delle fotografie semplici. Si tratta sicuramente di una bella fotografia, simbolica, toccante ma che non può configurarsi quale opera d’arte.

Spero di averti dato qualche indicazione utile sulle fotografie e il diritto d’autore.

Vuoi saperne di più sul diritto d’autore in fotografia? Leggi su Amazon a soli € 7,00 la mia miniguida:

Se hai dei dubbi sul diritto d’autore in fotografia, puoi contattarmi prenotando, al costo di € 73,00, una consulenza e il mio PRONTO INTERVENTO.instagram-e-copyright

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Diritto d'Autore e Copyright. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

🎓Sono l'avvocato dei creativi: li aiuto a lavorare liberamente sentendosi protetti dalla legge

Site Footer