Rumi e Sir Carter i due gemelli di Beyonce e Jay-Z sono già un marchio registrato!

Nome e marchio

Nome e marchio

Come fanno le pop star a commercializzare i loro brand? Per garantire che nessuno possa sfruttare i nomi per la vendita di qualsiasi prodotto, la diva del pop e il rapper, il cui vero nome è Shawn Carter, hanno presentato richiesta di copyright per “Rumi Carter” e “Sir Carter”, i nomi dei loro due gemelli. Dai profumi alla musica, Jay-Z e Beyoncé, o i loro rappresentanti o portavoce, non hanno commentato la notizia dei nomi e non hanno ancora confermato ufficialmente la nascita dei gemelli, che però era stata annunciata dal padre della cantante sui social media. Prima di nascere i figli di Beyoncé sono già un marchio registrato. Come già avvenuto per la loro primogenita, anche i nomi dei gemelli sarebbero quindi stati protetti tramite marchio registrato, in maniera tale da assicurarsi l’esclusiva per la produzione di fragranze, cosmetici e in generale prodotti col nome dei bimbi.

Nome e marchio e registrazione dell’eccentricità

I 2 nomi sono decisamente eccentrici, ancor più di quel Blue Ivy scelto per la prima figlia della coppia d’oro della musica americana. Rumi è un nome giapponese, il cui significato è “bellezza”, ma alcuni ipotizzano che l’ispirazione venga in realtà dal nome del poeta persiano Jalāl al-Dīn Rūmī, vissuto nel XIII secolo.

Ma come funziona in Italia? Si possono registrare foto delle persone famose o nomi?

Per la legge Italiana

Per quanto riguarda l’immagine o, come dice la legge, i ritratti delle persone famose, non possono essere registrati come marchi senza il consenso delle medesime e, dopo la loro morte, senza il consenso del coniuge e dei figli o dei parenti fino al quarto grado incluso. Questa disposizione serve ad evitare l’uso non autorizzato dell’immagine di persone famose per la promozione dei propri prodotti.

Registrazione del nome

Per quanto riguarda i nomi, i nomi di persona diversi da quelli di chi chiede la registrazione possono essere registrati come marchi, purché il loro uso non sia tale da ledere la fama, il credito o il decoro di chi ha diritto di portare tali nomi. L’Ufficio italiano brevetti e marchi ha tuttavia la facoltà di subordinare la registrazione al consenso dell’avente diritto. In ogni caso, la registrazione non impedirà a chi abbia diritto al nome di farne uso nella ditta da lui prescelta.

Per le celebrities

Possono essere registrati come marchio solo dall’avente diritto o con il suo consenso: i nomi di persona, i segni usati in campo artistico, letterario, scientifico, politico o sportivo, le denominazioni e sigle di manifestazioni e quelli di enti ed associazioni non aventi finalità economiche, nonché gli emblemi caratteristici di questi.

Spero di averti dato qualche informazione utile su come funziona il diritto d’autore nel mondo delle celebrities.

Io ho finito e adesso tocca a te 

Se vuoi saperne di più di come funzionano i contratti con le celebrities, leggi la mia miniguida su Amazon a soli € 7,00:

Se hai dei dubbi sul diritto d’autore puoi contattarmi prenotando, al costo di € 73,00, una consulenza e il mio PRONTO INTERVENTO.instagram-e-copyright

Se ti è piaciuto questo articolo e sei soddisfatto delle informazioni che hai ricevuto, puoi lasciare il tuo commento al nostro blog e ai servizi DANDI QUI.

Liberatoria video

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Diritto d'Autore e Copyright e Diritto della Musica. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

Claudia è un avvocato di diritto d'autore, dei media e dell’entertainment. Rappresenta autori, musicisti e produttori cinematografici indipendenti.

Site Footer