Laundromat, lo scandalo dei Panama Papers e il diritto di bloccare l’uscita di un film

The Laundromat è il film di Steven Soderbergh che racconta lo scandalo dei Panama Papers.

Lo scandalo ha visto coinvolto lo studio legale Mossack Fonseca, incriminato per frode fiscale. I fondatori dello studio legale sono indagati per aver gestito, dagli ani ’70 al 2015, dei conti offshore di società e personaggi pubblici molto ricchi.

I due avvocati assistevano e gestivano gli spostamenti di società che volevano trasferirsi nel paradiso fiscale di Panama. Anche se i due avvocati si sono opposti alla sua uscita, sostenendo che la loro rappresentazione in The Laundromat avrebbe potuto avere una influenza negativa sul processo, il film The Laundromat è uscito su Netflix.

laundromat

Jurgen Mossack e Ramon Fonseca, dicono nella loro richiesta di inibitoria e blocco del film, di essere stati rappresentati in The Laundromat come avvocati spregiudicati e senza scrupoli coinvolti nel riciclaggio di denaro, evasione fiscale, corruzione e altre condotte criminali.

Nel film vengono collegati al riciclaggio di denaro e raffigurati come delinquenti che traggono vantaggio dalla morte di venti persone.

Per questo motivo hanno chiesto che fosse bloccata l’uscita del film perchè la loro immagine ne uscirebbe lesa e potrebbe influenzare il processo.

Gli attacchi sono rivolti anche a Soderbergh che aveva dichiarato di non averli rappresentati come criminali. Affermazioni, secondo i legali, in netto contrasto con il senso del film e con le recensioni che ne sono state fatte.

laundromat-dandi-flm

Netflix si è difesa sostenendo che il film non c’entra con l’immagine dei due avvocati ma che i fatti succeduti allo scoppio dello scandalo sono i veri responsabili per l’immagine già macchiata dei due avvocati.

Inoltre Netflix sostiene che l’intento del film non fosse quello di promuovere o rappresentare la storia come storicamente attendibile. Piuttosto Netflix ha prodotto una commedia che porta a riflettere su un sistema esistente e reale: quello del sostegno alle società fraudolente.

In pratica la difesa di Netflix si basa sul fatto che storia The Laundromat sarebbe solo ispirata a fatti realmente accaduti, molto invece nel film sarebbe finzione. È questo il reale discrimine tra quello che si può raccontare e quello che invece può esserlo solo con il consenso del protagonista della storia?

Esistono molti altri casi in cui un film viene bloccato perchè il protagonista o i suoi eredi non sono d’accordo su come si rappresenta la storia o un personaggio nel film. Per esempio il film su Barry Seal è stato bloccato sino a che Universal non ha trovato un accordo con gli eredi del protagonista. Anche per raccontare la storia di un narcotrafficante serve il consenso degli aventi diritto.

Dunque, quando racconti di una storia vera è sempre utile inserire nei titoli del film un disclaimer dopodichè non ti resta che…incrociare le dita!

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Diritto d'Autore e Copyright. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

🎓Sono l'avvocato dei creativi: li aiuto a lavorare liberamente sentendosi protetti dalla legge

Site Footer