Licenza Creative Commons

Creative Commons

Le Licenze Creative Commons (CC) sono una via di mezzo tra il copyright completo (full-copyright) e il pubblico dominio (public domain), tra la protezione totale del modello all rights reserved (“tutti i diritti riservati”) e il no rights reserved (“assenza totale di diritti”).

Licenza Creative Commons

Le CC Creative Commons (rappresentate dal logo “CC”) sono delle licenze libere. Attraverso queste licenze l’autore o meglio il detentore dei diritti di un’opera, decide di condividerla con il pubblico, riservandosi solo alcuni dei diritti che la legge gli garantisce.

Le Creative Commons  introducono il nuovo concetto di “some rights reserved.”Sono quindi una via di mezzo tra il rigido modello del copyright: “All rights reserved”, e quello del pubblico dominio: “No rights reserved”, rispettivamente contraddistinti dai loghi “C” e “PD”.

Le licenze CC sono strutturate in due parti:

  • nella prima parte sono indicate le libertà che l’autore vuole concedere alla sua opera;
  • nella seconda parte sono specificate le condizioni alle quali è possibile utilizzare l’opera.
Le Licenze Creative Commons
Le Licenze Creative Commons

Creative Commons licenza: le libertà concesse a chi utilizza l’opera 

Con riferimento alla parte dedicata alle libertà che il licenziante vuole concedere ai licenziatari, si può sostenere che tutte le licenze CC consentono la riproduzione e la distribuzione dell’opera, utilizzando nel c.d. Commons Deed (ossia un riassunto della licenze) i seguenti loghi e testi:

Creative Commons: per una “Cultura Aperta” alla condivisione “Sei libero di riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre al pubblico, rappresentare, eseguire e recitare quest’opera.”

Solo alcune licenze Creative Commons, invece, consentono anche di modificare l’opera, precisandolo con il seguente logo e le seguenti parole:

Creative Commons: per una “Cultura Aperta” alla condivisione “Sei libero di modificare quest’opera”.

Creative Commons: le condizioni di utilizzo dell’opera

Per quanto riguarda le condizioni per l’utilizzo dell’opera, le Licenze Creative Commons si articolano in quattro clausole base, ciascuna rappresentata da uno specifico logo in modo da permettere a chiunque di individuare i diritti vantati dal detentore del copyright sull’opera e di conoscere facilmente quali sono gli usi consentiti e non.

Licenza di Attribuzione – Attribution (BY) “Devi riconoscere la paternità dell’opera all’autore originario.” Questa clausola è presente in tutte le licenze CC. Significa Attribuzione Obbligatoria e indica che chi vuole utilizzare l’opera deve specificare chi è l’autore.

Licenze Creative Commons Licenza non commerciale – Non commercial (NC) “Non puoi utilizzare quest’opera per scopi commerciali.” Significa che è consentito riprodurre, copiare, elaborare l’opera ma non sono consentiti usi commerciali della stessa.

Licenze Creative Commons Licenza non opere derivate – Non derivative work (ND) “Non puoi alterare, trasformare o sviluppare quest’opera.”  Significa che l’opera potrà essere liberamente utilizzata e diffusa, ma non può essere modificata. Quindi se vuoi elaborare l’opera devi chiedere un espresso permesso al detentore dei diritti.

Licenze Creative Commons Licenza Condividi allo stesso modo – Share Alike (SA)  “Se alteri, trasformi o sviluppi quest’opera, puoi distribuire l’opera risultante solo per mezzo di una licenza identica a questa.” Significa che quando un’opera è elaborata e/o modificata dovrà essere distribuita e/o diffusa alle medesime condizioni stabilite dall’autore dell’opera originale.

Ognuna delle clausole specifica una condizione particolare a cui il fruitore dell’opera deve sottostare per poterla utilizzare.

Le 6 Licenze Creative Commons
Le 6 Licenze Creative Commons

Dalla combinazione di queste clausole nascono le 6 licenze CC in uso che qui di seguito si riportano:

1. CC BY  Licenze Creative Commons Attribuzione. Permette di distribuire, modificare creare opere derivate dall’originale, anche a scopi commerciali, a condizione che venga riconosciuta la paternità dell’autore.

2. CC BY SA  Licenze Creative Commons  Licenze Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo. Permette di distribuire, modificare, creare opere derivate dall’originale, anche a scopi commerciali, a condizione che venga riconosciuta la paternità dell’opera all’autore e che alla nuova opera vengano attribuite le stesse licenze dell’originale.

3. CC BY NC Licenze Creative Commons Licenze Creative Commons Attribuzione – Non commerciale. Permette di distribuire, modificare, creare opere derivate dall’originale, ma dovrà sempre essere riconosciuta la paternità dell’opera all’autore e non è consentito alcun utilizzo dell’opera a scopi commerciali.

4. CC BY ND Licenze Creative Commons  Licenze Creative Commons Attribuzione – Non opere derivate. Permette di distribuire l’opera originale, anche a scopi commerciali, ma non permette di elaborare e/o modificare la stessa e deve sempre essere riconosciuta la paternità dell’opera all’autore.

5. CC BY NC SA Licenze Creative Commons  Licenze Creative Commons Licenze Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo.  Permette di distribuire, modificare, creare opere derivate dall’originale, ma non a scopi commerciali, e deve essere sempre riconosciuta la paternità dell’opera all’autore e la nuova opera può essere distribuita solo con una licenza identica a quella utilizzata per l’opera originale.

6. CC BY NC ND

Licenze Creative CommonsLicenze Creative Commons Licenze Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate. Questa licenza è la più restrittiva: consente soltanto di scaricare e condividere i lavori originali a condizione che non vengano modificati né utilizzati a scopi commerciali ed in ogni caso avendo sempre cura di attribuire la paternità dell’opera all’autore.

Se vuoi saperne di più sulle creative commons italia CLICCA QUI.

Pubblicare opere creative commons?

Open Ddb è il primo catalogo on line che distribuisce i film, i libri e la musica indipendenti. Si tratta della piattaforma etica di video streaming che pubblica on demand le opere in cc commons mettendo in rete registi, musicisti e scrittori da tutta Europa.

Il sito raccoglie oltre 120 opere creative dirette da 80 registi, scrittori  e musicisti. Nel mercato dell’on demand Open Ddb si propone come una scelta etica e responsabile. Sul sito vengono infatti accolti, per la maggior parte, documentari che raccontano primariamente storie dal contenuto sociale e lavori di inchiesta e denuncia.

I contenuti del sito Open Ddb sono tutti rilasciati in licenza Creative Commons 4.0. Questo vuol dire che l’utente è libero di condividerne il contenuto (in tutto o in parte) senza chiederne l’autorizzazione all’autore a condizione che non ci sia fine di lucro.

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Tutela Diritto D'Autore. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

🎓 sono l'Avvocato dei creativi: li aiuto a lavorare liberamente sentendosi protetti dalla legge

Site Footer