Doppiatori di Hollywood: in memoria di June Foray

Doppiatori di Hollywood

Doppiatori di Hollywood

June Foray: una delle più grandi voci di Hollywood di cui probabilmente non avete mai sentito parlare.

Per gli amanti dei cartoni animati è stato uno shock. Ci ha lasciato Lucifero, il gatto del film di Cenerentola, Wheezy Weasel e Lena Hyena di “Chi ha incastrato Roger Roger Rabbit“, Betty Rubble dei “I Flintstones“, Daisey Duck (Paperina) e Nonna Papera, Jokey Smurf (il Puffo Burlone), Nell Fenwick, la fidanzata di Mountie , Dudley Do-Right, la bambola mortale dell’episodio di Twilight Zone (“My name is Talky Tina, and I am going to kill you” “Il mio nome è Talky Tina, e io ti ucciderò”), l’Emmy Award signora Cauldron dal The Garfield Show e Rocket J. Squirrel, meglio conosciuto come Rocky lo scoiattolo volante, e il suo nemico di sempre Natasha Fatale, entrambi “Rocky e i suoi amici” (poi noto come “Bullwinkle Show”).Doppiatori di Hollywood

Doppiatori di HollywoodL’elenco sarebbe ancora lungo

Dietro a questi e ad altri personaggi, per oltre 300 produzioni, c’era June Foray, la voce più famosa del mondo dello spettacolo di cui probabilmente non avete mai sentito parlare.

Doppiatori di Hollywood: oltre i personaggi

La signora Foray (nata giugno Lucille Forer, a Springfield, Massachusetts) è morta a Los Angeles il 26 luglio all’età di 99 anni. All’età di 12 anni, la voce di Foray è stata trasmessa per la prima volta in un programma radio locale e, all’età di 15 anni, lavorava già regolarmente in radio. Ha condotto un proprio show in radio alla fine degli anni ’30. Prima della fine degli anni ’40, aveva partecipato a spettacoli radiofonici con leggende come Danny Thomas, Steve Allen e Jimmy Durante.

Per molti il suo successo coronato è arrivato con Rocky e i suoi amici (1959-1964).

La Foray doppiava sia la voce di Rocky, lo scoiattolo aviatore, che quella della fidanzata Natasha, l’elegante spia russa. Ancora oggi, quando si pensa alla serie, si rimane sconvolti dal fatto che la Foray riuscì a creare le voci per non uno, ma due dei personaggi più classici della programmazione animata. Nonostante i riconoscimenti e il successo che la signora Foray ha goduto durante la sua vita, non è stata accreditata come dovuto per i suoi contributi vocali.

In che misura furono legalmente protette le centinaia di creazioni vocali della signora Foray?

Negli Stati Uniti degli anni ’80, la 9a Corte d’Appello ha riconosciuto come degni di essere protetti i diritti della voce dell’attrice Bette Midler. Nella sentenza si legge che la voce è parte della sua identità e persona. Ma nella situazione della signora Foray, non c’era nessuna voce da proteggere: tutte le sue interpretazioni erano collegate a personaggi diversi tra loro. Allora si può dire che l’identificazione tra il personaggio e la persona godono di protezione? Cosa direbbero i doppiatori?

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Copyright e tutela del Diritto d'Autore e Diritto Televisivo. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

Claudia è un avvocato che si occupa di diritto d'autore, dei media e dell’entertainment. Rappresenta autori, sceneggiatori, registi, produttori cinematografici e televisivi indipendenti, musicisti e fotografi.

Site Footer