Diritto d’Autore e foto identiche di un iceberg: nessuna violazione di copyright

Diritto d’Autore e foto identiche di un icerberg.

Una bizzarra coincidenza.

Diritto d'Autore e foto identiche

“Mi ha rubato la foto”. Invece sono due quasi identiche.

D’altronde non si può negarlo: le foto di paesaggio si somigliano tutte

Un caso strano di quasi plagio ha coinvolto due passeggeri della stessa nave da crociera. I due passeggeri scattarono entrambi la foto ad un iceberg. Ma quando uno vide quella che pensava essere la sua fotografia pubblicata accusò l’altro — che se la vide pubblicata in quanto vincitore di un concorso — di plagio.

Si scoprì solo dopo che erano due foto diverse, prese da un’angolazione praticamente identica.

Scrive Jonathan Jones del Guardian:

La fotografia può facilmente degenerare in pseudo-arte, con milioni di persone che scattano fotografie allo stesso soggetto e tutte pensano che i loro scatti siano speciali. Questa sorta di delusione nell’arte fotografica amatoriale la si trova un po’ ovunque al giorno d’oggi — su Instagram come per le strade o in montagna, dove c’è sempre qualcuno che prende gli scatti delle sue vacanze troppo sul serio.
Questa strana storia di plagi mostra l’illusione sulla quale si basa il culto di massa della fotocamera. Entrambi questi fotografi amatoriali erano convinti che la loro creatività fosse speciale. La verità è che parole come creatività, individualità, talento e originalità non si applicano facilmente in un mondo dove chiunque scatta fotografie.
La storia dei quasi plagi mostra la vera natura dell’originalità nella fotografia. La morale è: se proprio volete scattare delle grandiose foto, non andate in crociera. Andate piuttosto in zone di guerra, o nell’appartamento dei vostri genitori.
La fotografia ha un senso quando trova soggetti davvero originali. È la registrazione del mondo, dunque la vera arte della fotocamera sta nello scoprire qualcosa di nuovo, di personale, di rivelatorio.

Diritto d’Autore e foto identiche. Il Fatto.

L’inglese Sarah Sucrr, nel 2006, durante una crociera, scatta una foto e poi nel 2009, la invia al concorso del Telegraph, The Big Picture. La foto viene scelta dal quotidiano inglese come una delle migliori della settimana.


Diritto d'Autore e foto identiche


Sei anni dopo per quella foto, Sarah si è vista accusare di plagio e violazione del copyright.

Secondo la giornalista e fotoamatrice cilena, Marisol Ortiz Elfedt, la Scurr avrebbe rubato e poi alterato la sua foto. A dimostrazione delle sue ragione l’ha postata sulla pagina Facebook di Telegraph Travel, dove non pochi si sono scagliati contro la Scurr accusandola di furto.


Diritto d'Autore e foto identiche


Il Telegraph a questo punto ha svolto qualche indagine, facendosi inviare i rispettivi file dalle due fotografe.

Ha scoperto che le foto sono state scattate lo stesso giorno, il 6 novembre 2006 e che erano quasi identiche ma leggermente diverse per prospettiva.ù

Diritto d’Autore e foto identiche .Conclusione.

Le due rivali in fotografia erano una accanto all’altra sulla nave da crociera e hanno fotografato lo stesso iceberg quasi nello stesso momento; la prospettiva leggermente diversa si spiega con lo spostamento dell’imbarcazione in quei pochi secondi di scarto.


Diritto d'Autore e foto identiche


La Elfedt ha dovuto ammettere di essersi sbagliata, riconoscendo che in effetti la foto inviata a The Big Picutre non era la sua.

Un sollievo per Sarah Scurr, naturalmente soddisfatta che sia stata provata la sua innocenza sulla vicenda. E ha notato come la “bizzarra coincidenza” potrebbe in effetti accadere più spesso. Centinaia di persone ammirano gli stessi paesaggi o luoghi, e tutti fanno la stessa foto, con la fotocamera o con lo smartphone.

Quindi, conclude la fotografa inglese, se dovesse capitare a un altro una vicenda simile, ci penserà due volte prima di fare accuse di violazione di copyright.

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Marchi e Proprietà Intellettuale e Diritto d'Autore e Copyright. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

Claudia è un avvocato di diritto d'autore, dei media e dell’entertainment. Rappresenta autori, musicisti e produttori cinematografici indipendenti.

Site Footer