Diritto d’Autore e forme fiscali di sfruttamento: Partita Iva

I compensi percepiti dall’autore dell’opera (sia essa legata alle scienze, alla letteratura, alla musica, arti figurative, architettura, teatro, cinematografia, ecc), a titolo di corrispettivo per la cessione o la concessione in uso di un’opera dell’ingegno tutelata dalle norme sul diritto d’autore, se non sono conseguiti nell’esercizio d’impresa commerciale, ai fini delle imposte sui redditi, sono classificati come redditi di lavoro autonomo (articolo 53, comma 2, lettera b) del DPR n. 917/86).

I compensi legati allo sfruttamento del diritto di autore sono trattati alla stregua di compensi percepiti per attività di lavoro autonomo. Il legislatore fiscale, per questa particolare categoria di redditi ha previsto che il soggetto percettore possa rilasciare una semplice ricevuta, al posto della fattura.

Non vi è alcun obbligo per chi percepisce redditi da diritto di autore di aprire partita Iva, a meno che, non si percepiscano anche compensi legati ad attività di lavoro autonomo esercitata professionalmente.

Il giornalista percepisce redditi da diritto di autore, ma anche compensi legati alla sua attività professionale, che non rientrano nel diritto di autore. In questo caso il giornalista è tenuto ad aprire partita Iva per gestire la sua attività professionale. Il giornalista emetterà fattura per i compensi della sua attività professionale, ed emetterà fattura anche per regolare i compensi legati al diritto di autore. Questo perché tali compensi sono comunque percepiti nello stesso ambito della sua attività professionale.

Se, invece, l’attività di lavoro autonomo esercitata con partita Iva fosse totalmente slegata ai compensi percepiti con diritto di autore, il soggetto percettore potrebbe continuare ad emettere ricevute (per il diritto di autore), e fatture per l’attività di lavoro autonomo.

I redditi derivanti dall’utilizzazione economica delle opere dell’ingegno tutelate dal diritto di autore devono essere soggetti a tassazione ai fini Irpef e riportati nel quadro RL del modello Redditi P.F.. Tutte le informazioni utili per chi percepisce compensi legati allo sfruttamento del diritto di autore su opere letterarie, artistiche o visuali.

Se vuoi saperne di più di disciplina fiscale legata al diritto d’autore l’articolo integrale lo trovi qui: Redditi da diritto di autore: disciplina fiscale.

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Diritto d'Autore e Copyright e Diritto cinematografico. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

🎓Sono l'avvocato dei creativi: li aiuto a lavorare liberamente sentendosi protetti dalla legge

Site Footer