Come usare Patreon per creare Musica con il crowdfunding

Come usare Patreon: l’Arte di chiedere

Sei un musicista o un creativo? Ti chiedi se ci sono dei metodi alternativi per farti pagare per la tua musica? SIAE, Soundreef, Spotify, Youtube o semplicemente i tuoi fan?

Internet è una grande risorsa per artisti intraprendenti. Se sei stufo di non riuscire a recuperare fondi per creare quello che vuoi, prova con qualche sistema alternativo. Fatti finanziare da chi crede nel tuo progetto e nella tua musica. Forse è la soluzione giusta: creare musica con il crowdfunding.

L’avevo dimenticata ma oggi, mentre cercavo su Internet, eccola di nuovo: Amanda Palmer is creating ArtHa iniziato nel 2015 e dopo il lancio del suo profilo su Patreon, ci sono volute poco più di 14 ore per Amanda Palmer per raggiungere i suoi fan che si sono impegnanti a pagare una media di 9,28 dollari ogni volta che la cantante ha scritto e pubblicato un nuovo contenuto sul suo “patron-only.”

La Palmer aveva già raccolto $ 1,2 milioni nel 2012 dai suoi fan sul sito crowdfunding Kickstarter e cosi si era  finanziata l’uscita del suo ultimo album, oltre a un libro d’arte e a un tour. Dopo quell’esperienza ha spostato i suoi sforzi su Patreon e con modello di pagamenti regolari meno cospicui riesce a farsi sostenere dai fan.

Dal 2015 più di 10,820 patrons hanno finanziato $37,157 per “Thing” (letteralmente qualcosa) che la Palmer stampa – un tipo di pagamento mensile che garantisce un’entrata tipo salario all’artista. Nella tipica tradizione del crowdfunding, è possibile fare piccole donazioni – 3 o 5 dollari – per avere accesso a download o a piccoli servizi speciali; ma per 1.000 dollari la Palmer promette di telefonare e di incontrare il generoso finanziatore per una cena insieme e una bella chiacchierata (già due persone hanno donato i 1.000 dollari, quindi Amanda ha almeno due serate già impegnate per onorare questo impegno).

Fuori da Patreon, la Palmer ha in programma di offrire “quasi” tutto il suo lavoro gratuitamente su siti tra cui YouTube, Bandcamp e sul suo sito web, anche se può ancora usare Kickstarter. “Se 1.600 persone vogliono un vinile, farò 1.600 vinili. Nessun problema”, ha scritto. A novembre 2014, Patreon ha dichiarato che ai musicisti, registi, scrittori, illustratori e youtuber iscritti al sito di crowdfunding sono stati pagati mensilmente dai propri fan. Patreon prende una percentuale del 5% sui ricavi dei creativi iscritti e più di 125.000 “patrons” si sono iscritti nei primi 18 mesi di esistenza del sito.

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Copyright e Diritto d'Autore e Diritto della Musica. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

Claudia è un avvocato di diritto d'autore, dei media e dell’entertainment. Rappresenta autori, musicisti e produttori cinematografici indipendenti.

Site Footer