L’accordo di “Tax Credit” esterno: requisiti essenziali

tax credit

Tax Credit esterno: requisiti essenziali

Gli elementi essenziali e i requisiti richiesti della normativa sul “tax credit” esterno sono i seguenti.

A) I requisiti del Tax credit per gli investitori esterni

Il credito di imposta spetta all’Investitore “esterno” (soggetto diverso dal produttore cinematografico) che fornisca un apporto di capitale per la realizzazione di un’opera cinematografica. L’apporto non può superare il 49% del costo eleggibile di produzione dell’opera cinematografica e il beneficio fiscale è pari al 40% dell’apporto fornito (fino all´importo massimo di euro 1.000.000 di credito per periodo d´imposta).

B) Lo strumento giuridico

E’ il contratto di associazione in partecipazione  tra produttore cinematografico e impresa esterna. Nel contratto, gli utili spettanti all´investitore esterno non possono superare il 70% degli utili complessivi dell’opera cinematografica. L’estrema flessibilità del contratto di associazione in partecipazione consente di pattuire clausole che possano tutelare adeguatamente l’investitore (ad esempio partecipazione limitata od esclusa alle perdite, possibili way-out, percorsi privilegiati di recupero, ecc).

C) L’apporto esterno da parte di un investitore si configura come un’opportunità perché:

  • Permette di fruire di un credito d’imposta di entità rilevante (40%) che opera come una sorta di “ammortizzatore”, riducendo in modo considerevole i rischi di subire perdite dall’operazione, qualora il film avesse un bilancio complessivo in passivo;
  • la fruizione, una volta maturato il credito d’imposta, è immediata e facilmente monetizzabile con la compensazione sul modello F24 di contributi, Iva, imposte ecc.
  • Gli eventuali utili successivi al recupero del 100% dell’apporto sono soggetti a tassazione agevolata del 5% come gli utili da partecipazione.
  • Il credito di imposta è un ricavo non tassabile.
  • Non si assume nessuna obbligazione nei confronti di terzi (art. 2551 c.c.) essendo il produttore l’unico responsabile della produzione del film.
  • Pur non gestendo la produzione, l’investitore ha diritto a controllarne la realizzazione e il rendiconto finale.

D) Un corretto utilizzo del tax credit esterno prevede:

Modalità di recupero dell’investimento: il recupero avviene prioritariamente rispetto ad eventuale contributo FUS, a valere sulla totalità dei ricavi o su alcuni specifici diritti a seconda dell’accordo stipulato con il produttore (Note Mibac del 19 novembre 2011 e del 18 gennaio 2011).

 

Lo Studio Legale Dandi fornisce assistenza legale in Diritto d'Autore e Copyright e Diritto cinematografico. Dai un'occhiata ai nostri servizi oppure contattaci!

🎓Sono l'avvocato dei creativi: li aiuto a lavorare liberamente sentendosi protetti dalla legge

Site Footer